Menù delle Feste, Natale o Capodanno con Menù di Pesce

menu delle feste

 

Finalmente le feste natalizie sono arrivate e, al contrario di quel che ci ripromettiamo ogni anno, finisce che siamo più stressati di prima. Questo perché tra spesa, regali, cene da organizzare e auguri da inviare, abbiamo troppe cose a cui pensare e troppi posti in cui dover passare, che alla fine ci viene il capogiro. Ecco perché ci è venuto in mente di buttar giù uno stuzzicante menù delle feste, che sia doppiamente facile da realizzare: per acquistare gli ingredienti non dovete girare mezzo città vi basterà passare da Voliani (a Livorno in via Buontalenti 1/3 e  via Antonino Mangini 6A) e per prepararlo non dovete essere Cracco! I Piatti di Pesce del Menù delle Feste:

Antipasti

Frittata di Baccalà e Cime di rapa

Polpettine di Gamberi e Patate

Crocchette di Polpo e Gamberi

Primo

Lasagne di Scorfano su vellutata allo Zafferano

Secondo

Medaglioni al Gratin con Finocchi

Antipasto Menù delle Feste: Frittata di Baccalà e Cime di rapa

Impegno: facile 

Tempo: 50 minuti 

Ingredienti per 4 persone: 

  • 750 g di cime di rapa 
  • 700 g di baccalà ammollato 
  • 8 uova 
  • erba cipollina
  • burro
  • sale

Tagliate a pezzi il baccalà, eliminando la spina centrale. Mondate le cime di rapa, tuffatele in acqua bollente salata per due minuti, scolatele con l’aiuto di un mestolo forato e strizzatele delicatamente. 

Immergete il baccalà nella stessa acqua di cottura delle cime di rapa; dopo un minuto spegnete la fiamma e lasciatelo intiepidire a mollo nell’acqua. 

Frullate le cime di rapa con le uova aggiungendo il sale. Sminuzzate l’erba cipollina. 

Togliete la pelle al baccalà, sbriciolatalo grossolanamente con le mani unitevi l’erba cipollina sminuzzata.

Versate il composto di cime di rape e uova in una pirofila rivestita di carta da forno imburrata, guarnite con i pezzetti di baccalà e infornate a 180° per 25 minuti.

Antipasto Menù delle Feste: Polpettine di Gamberi e Patate

Impegno: facile

Tempo di preparazione: 15 minuti 

Tempo di cottura: 15 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di code di gamberi
  • 300 g di patate
  • 1 spicchio d’aglio
  • scorza grattugiata di mezzo limone
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 uovo
  • pangrattato
  • olio di semi di arachidi
  • sale e pepe

Lavate le patate, immergetele in una casseruola d’acqua fredda e lessatele per 40 minuti circa a partire dall’ebollizione. Sbucciatele ancora calde e passatele allo schiacciapatate raccogliendo il puré in una ciotola. Scusate i gamberi, incidete sul dorso con un coltellino ed eliminando il filetto nero, aiutandovi con uno stecchino. Sciacquateli bene sotto il getto dell’acqua fredda corrente e metteteli ad asciugare su carta cucina.

Tritate grossolanamente e gamberi, unite le patate con la scorza di limone, luogo, il prezzemolo tritato con lo spicchio d’aglio sbucciato e tritato, un po’ di sale e una macinata di pepe. Amalgamate bene il composto poi ricavatene 16 e polpette passatele nel pan grattato schiacciandole leggermente.

Scaldate abbondante olio in una padella antiaderente e rosolate le polpette per circa tre minuti per parte, finché saranno dorate. 

Menù delle feste Crocchette di Polpo e Gamberi

Antipasto Menù delle Feste: Crocchette di Polpo e Gamberi

Impegno: facile

Tempo di preparazione: 20 minuti 

Tempo di cottura: 40 minuti

Ingredienti per 4 persone: 

  • 400 g di polpo già pulito
  • 150 g di code di gambero sgusciate 
  • 2 patate farinose
  • 1 ciuffo di prezzemolo 
  • 2 uova 
  • farina 
  • pangrattato
  • 20 g di burro 
  • olio di semi di arachidi
  • sale e pepe

Lavate le patate, immergetele in una pentola d’acqua fredda lessatele per 30 minuti circa a partire dall’ebollizione. Nel frattempo, lavate il prezzemolo, asciugatelo e tritatelo fine con l’aglio sbucciato.

Sciacquate il polpo e lessatelo in poca acqua bollente per 20 minuti circa; aggiungete i gamberi, proseguite la cottura per 3 minuti, togliete dal fuoco e fate intiepidire il polpo e i gamberi nella loro acqua di cottura.

Sbucciate le patate cotte ancora calde e passatele con lo schiacciapatate, raccogliendole in una ciotola capiente. Sgocciolate il polpo e i gamberi, riduceteli a pezzetti, frullateli e mescolateli alle patate con un cucchiaio di trito di prezzemolo e aglio, un uovo sbattuto e il burro fuso intiepidito. Salate, pepate a piacere e amalgamate bene il tutto.

Prelevate poco composto alla volta e formate tante polpette, leggermente appiattite. Passatele prima nella farina poi nell’uovo rimasto leggermente sbattuto infine nel pangrattato. Friggetele in abbondante olio ben caldo finché saranno perfettamente dorate su tutti lati; scolatele con un mestolo forato su carta cucina e servite.

Menù delle feste Polpettine di Gamberi e Patate

Primo Piatto Menù delle Feste: Lasagne di Scorfano su vellutata allo Zafferano

Impegno: facile

Tempo di preparazione: 45 minuti 

Tempo di cottura: 1 ora e 5 minuti

Ingredienti per 8 persone:

  • 300 g di lasagne fresche all’uovo 
  • uno scorfano da 1,8 kg circa 
  • uno scalogno 
  • una carota 
  • mezzo gambo di sedano 
  • un limone non trattato 
  • un mazzetto di dragoncello 
  • erba cipollina 
  • mezzo bicchiere di vino bianco 
  • due bustine di zafferano 
  • 70 g di burro 
  • 80 g di farina 
  • olio extravergine d’oliva 
  • sale e pepe

Pulito il pesce, sfilettatelo e recuperate testa e lisca; tagliate quest’ultime a pezzi e tostatele in casseruola con un filo di olio, qualche rametto di dragoncello, un pizzico di scorza di limone e le verdure, anch’esse pulite e tagliate a dadini. Bagnate con il vino lasciate che evapori un po’, poi coprite con 1 litri di acqua calda, unite un pizzico di sale e fate sobbollire per 40 minuti. Filtrate passando la salsa al setaccio e riducete la a circa 500 ml di fumetto.

Preparate la salsa: fate fondere 50 g di burro, tostatevi la farina, quindi unitevi il fumetto, poco alla volta, continuando a mescolare con un cucchiaio di legno. Fate cuocere per 4-5 minuti, finché si sarà addensata; quindi incorporate lo zafferano, salate e pepate. Scottate i filetti di scorfano in padella con un filo di olio, poi sminuzzatele con le dita e insaporiteli con erba cipollina tagliuzzata.

Siete le sfoglie di pasta per un minuto in abbondante acqua salata bollente, scolatele con un mestolo forato e fare l’asciugare su fogli di carta da forno, senza sovrapporle o sovrapponendole separate con fogli di carta da forno tra una sfoglia e l’altra. Usate metà del burro rimasto per imburrare una teglia e verace il fondo con la velluta allo zafferano, disponete uno strato di pasta, distribuita ancora un po’ di vellutata e terminate con il pesce. Proseguite formando altri strati nello stesso modo, fino a esaurire gli ingredienti. Distribuite sulla superficie qualche fiocchetto di burro e gratinate nel forno a 170 gradi per 20 minuti coprendo la lasagna con alluminio se la superficie tende ad asciugarsi troppo. Lasciate le lasagne nel forno spento è socchiuso per altri cinque minuti prima di servire. Guarnite con steli di erba cipollina.

Menù delle Feste Lasagne di Scorfano su vellutata allo Zafferano

Secondo Piatto Menù delle Feste: Medaglioni al Gratin con Finocchi

Impegno: facile

Tempo di preparazione: 45 minuti (marinatura 30 minuti)

Tempo di cottura: 10 minuti

Ingredienti per 8 persone:

  • 1 kg di coda di pescatrice pulita
  • 1,5 dal di panna fresca 
  • 50 g di parmigiano reggiano grattugiato 
  • tre finocchi 
  • un limone non trattato 
  • farina bianca 
  • mezzo bicchierino di cognac 
  • 40 g di burro
  • sale e pepe

Lavate il limone, asciugatelo, grattugiate nella scorza e tenetela da parte. Mondate i finocchi privandoli della parte verde (tenete da parte le barbine per il decoro) e dalle guaine esterne più dure, tagliateli a spicchietti, conditeli con il succo di limone filtrato e lasciate di marinare per 30 minuti.

Dividete la quota di pescatrice in due filetti eliminando la lisca centrale e ricavando otto grossi bocconcini, insaporiteli con una presa di sale e una macinata di pepe e passate nella farina. Sciogliete il burro in una grossa padella antiaderente e, quando spumeggiante, unite i bocconcini di pescatrice. Cuocete lì su fiamma vivace per 5 minuti, versate il cognac, lasciatelelo evaporare e spegnete.

Distribuite i finocchi in 8 pirofile da porzione, disponetevi sopra e bocconcini e pescatrice con il loro fondo di cottura, mescolate la panna con la scorza di limone grattugiato, il parmigiano e una manciata di pepe e distribuitela sul pesce.

Passate le pirofila in forno preriscaldato a 220° per 5-6 minuti. Decorate con le barbine tenuto da parte e servite.

Vi piace questo menù delle feste? Cliccando su questa immagine potete salvare l’immagine per poi stamparla così da avere il menù da mettere in tavola:

menu-delle-feste-piatti-di-mare